I mestieri del teatro da Firenze in Europa

Il numero di Settembre 2017 della rivista MCM – La Storia delle Cose ruota tutto intorno al tema del Teatro e parla anche del progetto T.H.E.A.T.E.R. Erasmus+ per la formazione e l’acquisizione di competenze tecnico-specialistiche nell’ambito dei costumi e delle scenografie.

“Qualsiasi rappresentazione dal vivo e qualsiasi forma di intrattenimento presuppongono lo sforzo realizzativo e il concorso di molte e differenti professionalità il cui apporto è indispensabile al conseguimento dell’obiettivo finale, un prodotto artistico di livello capace di riscuotere il consenso degli spettatori.

La realizzazione di questi spettacoli è, dunque, un lavoro di gruppo complesso, nel quale l’arte e la creatività delle maestranze che agiscono dietro al palcoscenico sono importanti tanto quanto il talento di coloro che si presentano davanti alla platea.

Diverse e altamente specializzate sono tutte le competenze coinvolte nella costruzione di una messinscena: scenografia, costumi, trucco e parrucco, attrezzista, meccanica e movimentazione. Esse rappresentano un insieme di saperi e conoscenze radicati nel tempo e tramandati il più delle volte da maestro ad apprendista in maniera non codificata. Si tratta di mestieri artigianali in senso stretto, attività in cui la mano di chi lo esegue crea ogni volta un prodotto diverso dall’altro…”